header 07

Sistemi di riscaldamento

Riscaldamento a distanza

In Svizzera sono ormai in funzione quasi 10'000 impianti di riscaldamento automatico a cippato. I loro vantaggi sono così numerosi ed evidenti che sempre più spesso ne beneficia non solo l'oggetto in cui si trova l'impianto di riscaldamento, ma anche il maggior numero possibile di edifici circostanti.

Non sorprende quindi che circa 1'000 di questi impianti abbiano una rete di riscaldamento locale. Tra questi vi sono sia impianti più piccoli con pochi utenti di calore che grandi impianti con reti di riscaldamento lunghe diversi chilometri che forniscono calore a centinaia di consumatori. Grazie all'elevato prezzo dell'olio da riscaldamento, negli ultimi anni si è assistito ad un aumento del numero di allacciamenti, ciò che ottimizza il funzionamento e l'economicità dell'intero sistema.

Gli effetti sono positivi: mentre dieci anni fa era ancora necessario lottare tenacemente per far sì che tali reti di riscaldamento locali raggiungessero determinati valori minimi a livello di calore fornito, oggi a volte sono proprio i diametri esistenti delle tubazioni delle reti e la capacità degli impianti di riscaldamento che limitano l'ulteriore espansione. Che tali ostacoli non siano insormontabili è dimostrato dall'esempio del Comune lucernese di Luthern nella regione del Napf, dove la segheria Christen AG gestisce un impianto di riscaldamento a legna con una potenza di oltre 3 MW e fornisce calore praticamente all'intero villaggio attraverso una rete di riscaldamento.

Il collegamento ad una rete di riscaldamento è di gran lunga il modo più sicuro, pulito e conveniente per riscaldare la propria casa. Un solo sistema di riscaldamento centrale, dotato di adeguati sistemi di filtraggio e che raggiunge valori di emissione molto bassi e la massima efficienza, sostituisce così un gran numero di piccoli impianti di riscaldamento decentralizzati. I proprietari degli edifici allacciati non hanno più bisogno del proprio locale caldaia e guadagnano così spazio prezioso. Non devono inoltre più preoccuparsi dello spazzacamino, della misurazione dei gas di scarico o dell'ordinazione dell'olio da riscaldamento. Essi devono semplicemente stipulare un contratto a lungo termine con chi gestisce il riscaldamento, che tiene conto anche dell'eventuale indicizzazione del prezzo del calore. Questo rende i costi del calore prevedibili e stabili, evitando le possibili brutte sorprese legate all'olio e al gas.

Esempi pratici

I partners nella vostra regione

To top